GHEDDAFI padre e figlio, insieme contro l’occidente

Ebrei e Cristiani venite a La Mecca dice il santone

Gheddafi era, è e sarà sempre un dittatore con la mentalità terroristica, anche se oggi si traveste da novello profeta, infatti invita con noncuranza gli Ebrei ed i Cristiani al pellegrinaggio a La Mecca, fingendo di non sapere, che in Arabia, persino l’autostrada che porta a La mecca ha corsie divise fra musulmani e tutti gli altri, che non possono nemmeno sognarsi di andare a La Mecca. 

In Europa, in Italia, in Vaticano, chiunque, a qualsiasi religione appartenga, può entrare in una chiesa cristiana, anche se questa è un santuario e i fedeli ci vanno in pellegrinaggio, e persino in San Pietro e nessuno gli chiede giustificazioni o si sente offeso, ma questo a La Mecca è impossibile, se un non musulmano tentasse di farlo sarebbe con molta probabilità condannato a morte. 

Gheddafi perciò parla con lingua biforcuta, sa benissimo che i musulmani possono andare in tutti templi di tutte le religioni, ma che non è possibile il contrario. Basti ricordare la visita di Sharon alla Spianata delle Moschee di Gerusalemme, avvenuta con il permesso delle autorità palestinesi con le quali si era in precedenza accordato, subì attacchi e i palestinesi approfittarono di questo evento per avviare la seconda intifada, nonostante Sharon fosse il leader di Israele e perciò Gerusalemme era sotto il suo governo. 

E poi se il signor Gheddafi crede che noi  ci siamo già dimenticati che la Libia è stata fra gli stati che hanno messo a disposizione le sue basi per organizzare i terroristi che si sono sparsi per tutta l ‘Europa ed ha dato sempre asilo politico ai terroristi, oltre che basi operative e logistiche, che hanno prodotto moltissime stragi nel mondo occidentale, il signor Gheddafi si sbaglia di grosso e sottovaluta l’intelligenza degli occidentali, che forse saranno comprensivi al punto tale da farsi male da soli, ma gli occidentali, il signor Gheddafi dovrebbe saperlo, non hanno ancora scardinato il principio dell’istinto di conservazione e di quello della sopravvivenza, faccia perciò molto attenzione a non esagerare, perché potrebbe trovarsi nuovamente in braghe di tela.  Forse è lui che ha la memoria corta e se lo è dimenticato.  

Oggi, lo dimostrano anche le dichiarazioni che sia lui che suo figlio (il quale gioca solo di sponda, ma prefigura uno scenario ancora più integralista di quello del padre) hanno rilasciato alla folla che ha accolto le loro dichiarazioni, soprattutto quelle false sugli hizbollah che avrebbero vinto la guerra, questo dittatore islamico, ha solo cambiato pelle, da vecchio volpone ha assunto un comportamento apparentemente più dialogante, ma in realtà c’è lui dietro l’immigrazione folle che sta assalendo le nostre coste e prendendo tutta l’Europa d’assalto, non pensi di farci tutti imbecilli con i suoi sibili da serpe strisciante: Gheddafi: Europa sarà musulmana e Possibili altre Bengasi

Un consiglio ai navigatori: mentre leggete questi articoli pubblicati sul TGcom, siate molto attenti a capire bene cosa in realtà Gheddafi padre e figlio stanno dicendo, non fermatevi all’apparenza, al superficiale, ma analizzate bene, parola, per parola e vedrete che vi verrà la pelle d’oca.    

Non si può dialogare con gente che possiede una mentalità integralista e terrorista, anche se finge di spiegare ragioni inesistenti ed intanto aggredisce l’occidente e soprattutto l’Italia facendole subire un’invasione africana a suo esclusivo vantaggio e per questo motivo da ora in poi noi diciamo no anche alle immigrazioni clandestine. BASTA!!! BASTA!!!! BASTA!!!!

Se la compagnia del malfunzionante governo Prodi ha deciso di suicidarsi in massa, sull’altare dell’islam, lo faccia da sola e non trascini gli italiani in questo folle gesto nichilista. 

Lisistrata

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: