LA GUERRA DEI MONDI con “SOLUZIONE FINALE“

Questa volta il pretesto è stato il papa e il suo stupendo e profondo discorso sulla storia dell’umanità, che è sempre stata densa di eventi spesso in contrasto fra loro e le idee che hanno prevalso non sempre sono state le migliori, ma spesso soltanto quelle che sono riuscite ad affermarsi, soprattutto se la loro affermazione è passata attraverso l’uso della forza. Pensate che i nostri soloni della politica si siano finalmente accorti che siamo in guerra o pensate che ci vorranno ancora qualche bombetta in casa, per distruggere l’unico argine alla dilagante egemonia islamica che vuole imporre la sua interpretazione di islam fatto di terrore e sottomissione?

il papa da Castelgandolfo

Al-Qaeda lancia la sua controffensiva globale: conquisteremo Roma, come voleva Maometto e sul Vaticano non ci sarà più la croce,  ma la parola di Allah.  AUGH!!!

La rabbia musulmana è come un fuoco impetuoso capace di distruggere tutto… urlano gli estremisti e noi rispondiamo:  cavoli che vanto, che orgoglio roba da torte in faccia, possibilmente imbottite con il tritolo, così tanto per gradire i propri souvenir. 

Speravo che la società musulmana fosse più matura, invece sanno fare solo quello che fanno i bimbi dopo i primi apprendimenti:  distruggono tutto ciò che toccano, ora ci hanno confermato che sono infantili e proprio come i bambini sono crudeli e capaci di ogni capriccio, il guaio è che non giocano con i cavalli a dondolo o con il legoland, ma con il tritolo e i kalashnikov, con qualche tocco di creatività artistica sulla lama dei coltelli.

L’ayatollah Khamenei dichiara:  quello del papa è solo uno dei tanti tasselli dell’attacco sferrato dall’occidente all’islam.

Oh bella, senti senti cosa ci dice questa mammoletta: a noi sembrava proprio che gli attacchi li facessero gli islamici, ma cosa fa Khamenei il gioco delle tre carte, scambiandoci tutti per imbecilli, o semplicemente vive sull’isola che non c’è?

 

Vuoi vedere che adesso scopriamo che Bin Laden è il papa travestito da sceicco… al –Zawahiri, in realtà è il cardinal Ruini e le folle islamiche dei figuranti pagati da Zeffirelli?

Roba da pazzi, farneticazioni da avanspettacolo… se non fosse che stiamo vivendo una nuova tragedia mondiale, si potrebbero anche applaudire.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: