ABUSI UMANI DALL’INFANZIA ALLA MORTE

ABUSI UMANI: UNA BARBARIE CONTINUA, DALL’INFANZIA ALLA MORTE.

Se qualcuno oggi pensa ancora che il regime talebano in Afghanistan era un regime legittimo e che “in fondo i poverelli, seguivano solo la loro religione” si sbaglia di grosso e per convincersi se ancora nutre dubbi sul chi erano e su chi sono tutt’ora i talebani, si guardi questo video, che ovviamente è stato fatto avere al mondo non perché rubato da qualche cineoperatore d’assalto, ma perché i talebani, che hanno vessato la propria popolazione sottoponendola a proibizioni inique, come quello di impedire alla gente di vedere un film, di visitare uno zoo, di tenere in casa animali domestici, di sentire la musica o di andare a ballare, o ai bambini di giocare con gli aquiloni o di ridere, ma anche quello che riguardava le donne, negate nella loro essenza alle quali era proibito addirittura far sentire i propri passi camminando per strada, di lavorare anche se erano vedove e con figli da crescere, di curarsi, di istruirsi, di vivere.

Eccovi l’uso che sanno fare della tecnologia, come hanno saputo indottrinare bene  i loro bambini infarcendoli di una dottrina violenta che li rende assassini spietati già a 12 anni.

Rubare la giovinezza è un crimine, ma rubare anche la vita a una persona solo perché la si sospetta di collaborare con gli americani e far eseguire la macabra sentenza a un bambino di 12 anni, reso vecchio dalla cattiveria talebana è uno dei crimini peggiori dell’umanità E non ci sono scusanti non ci sono argomenti che possano giustificare tale ignobile, malvagia e cruenta azione.    

Se avete la sensibilità dei pacifisti, questo video non guardatelo, perché intanto troverete lo stesso il modo di dare la colpa al complotto sionista, che probabilmente è infiltrato nelle legioni talebane per distruggere tutto il povero mondo islamico, quello che sta riempiendo di terrorismo la terra intera, ma si sa sono sempre gli ebrei nel complotto americansionistaplutogiudomassocraticopippopippobimbumbam!!!    

Se invece avete il coraggio di vedere in faccia le cose per quello che sono, nella loro cruda realtà, senza fronzoli o invenzioni demagogiche ma vere e nulla di più; armatevi di coraggio e guardatelo fino in fondo, (ovviamente le scene più sanguinolente e raccapriccianti sono state tagliate) ma tutto il resto è chiaro.  VIDEO
Non aggiungo commenti, le immagini parlano da sole.

Adriana Bolchini Gaigher
direttore responsabile O.D.D.I.I.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: