TEMPI DURI PER GLI OMOSESSUALI IN EUROPA

giovinastri nelle banlieu  Nel centro della città di Amsterdam, in Danimarca, un gruppo di sei giovinastri fra i 15 e i 19 anni, di cui quattro marocchini, uno surinamese e uno turco, hanno assalito due uomini gay, insultandoli e aggredendoli, minacciandoanche di ucciderli.

Chiamata dalla gente, la polizia è intervenuta ed ha arrestato i 4 sospetti. Qui l’articolo in originale  

Qualcuno sia gentile: avverta la signora Guadagno in arte Luxuria e i vari omosessuali comunisti, che si preparano tempi molto duri per loro. Forse sarebbe opportuno che anziché scendere in piazza conto il Papa e la chiesa cattolica, si organizzassero per scendere in piazza a fronteggiare I loro futuri aguzzini: gli islamici integralisti, che non ammettono gli omosessuali e come tutti sanno nei loro paesi spesso finiscono in carcere o ammazzati.

3 Risposte

  1. non sapevo che esistessero anche siti in italiano con questa tematica.

    e non sapete quanto condivido la vostra opinione!!! sui siti gay non si fa altro che attaccare il papa e discutere di bullismo nelle scuole, dei gravi traumi infantili che generano la parola ‘frocio’ durante le scuole medie (non si sa quanti frocio mi sono sentito, ma non sono traumatizzato). insomma sono discorsi di una superficialità estrema.

    non accetto e non condivido questa politica antiamericana che ha fatto di zapatero il loro leader, soprattutto nella comunità omosessuale, la quale è unicamente accecata dalla promessa mantenuta dei matrimoni gay. insomma noi non siamo gay e basta, siamo prima di tutto persone e dobbiamo giudicare i politici sotto tutti i punti di vista. zapatero dovrebbe capire che queste politiche di tolleranza-menefreghismo con gli islamici integralisti non funzionano. è inutile discutere, dialogare con loro, perché loro non ti accetteranno mai. e qui si sta ancora a discutere della legittimità della guerra in iraq e non si fa altro che condannare israele come se fosse la causa di tutti i mali del mondo (e questa non è di certo una novità. è sufficiente ricordare l’opinione che aveva hitler riguardo gli ebrei).

    si è tornati ad una forma di antisionismo, una nuova intolleranza verso gli ebrei a pochi decenni dall’olocausto. insomma sei milioni di morti non sono serviti a nulla? israele è uno stato legittimo, che ha combattutto e vinto le sue guerre, che è riuscito a sopravvivere in un contesto geografico e politico del tutto contrario alla sua stessa esistenza!! è soprattutto una democrazia che è praticamente inesistente in tutti gli altri paesi mussulmani. il deserto del neghev oggi viene coltivato, israele è riuscito a sopportare un’immigrazione di un milione di russi su una popolazione residente di 6 milioni di persone. è come se in italia arrivassero 10 milioni di immigrati!!!

    queste politiche sono antisioniste, antiamericane, ANTIOCCIDENTALI….. devo dire altro? l’europa non era occidente? oggi gli unici ad essere ancora puramente occidentali sono gli americani (e gli israeliani). qui viviamo nell’eurabia (e vi consiglio di leggere ‘eurabia’ di Bat Ye’or, egiziana di origine ma oggi britannica). sono gli stessi mussulmani moderati a sconsigliarci tali comportamenti e noi qui ancora a criticare bush!!! critichiamo piuttosto l’arabia saudita, l’iran, la siria, paesi per niente democratici, per niente tolleranti, per niente aperti e che finanziano con i loro petrodollari movimenti terroristici e la jihad islamica. andiamo nelle piazze a bruciare le loro bandiere piuttosto che quelle americane e israeliane!!!

    io sono italiano, sono europeo e non voglio vivere in eurabia. voglio vivere in europa, OCCIDENTALE!

  2. Condividiamo appieno ciò che ci hai scritto, questo però è solo il blog del portale che è un magazine on line, se ti fa piacere visitalo: http://www.lisistrata.com vedrai coi tuoi occhi quante cose diciamo su questi settori e da che parte stiamo, oltretutto quel libro lo abbiamo ampiamente pubblicizzato, perchè sappiamo che è la verità

    Grazie della partecipazione

  3. Buongiorno Wiikliam, anch’io ho appena scoperto questo blog pur essendo già tra gli iscritti al portale.
    Sono anch’io particolarmente sensibile alla tematica dei diritti civili e più in generale del rispetto per tutti, in primo luogo per la popolazione glbt.
    Una cosa che davvero non capisco é come possa la sinistra radicale dire di essere amica delle donne e della comunità gay e, allo stesso tempo, sostenere l’UCOII! Ma con che faccia?? Ma ce ne siamo accorti solo noi che é un’insostenibile contraddizione?

    p.s. in questo momento il mio vicino di casa sta ascoltando a manetta delle nenie arabe, mo’ metto su Marilyn Manson

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: