BARBARICA ESECUZIONE PUBBLICA IN IRAN

pubblica esecuzione in IranCLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

Non crediate di trovarvi di fronte a barbari assassini o killer seriali che magari si meriterebbero la pena di morte, in Iran basta essere di opinioni diverse da quelle del regime e manifestarlo pubblicamente per finire impiccati o anche soltanto dimostrare la propria libertà affettiva e sessuale per finire lapidati o impiccati.

Ed ora guardate con attenzione e non chiudete gli occhi davanti a questa barbarie, innanzitutto non si tratta di un’impiccagione, per la quale la morte, pur dolorosa sarebbe veloce, ma di un lento soffocamento e se notate bene alla donna, non solo è stato lasciato apposta un rigonfiamento di stoffa sul collo, il nodo all’ultimo momento gli è stato girato da una mano assassina e vigliacca, in  modo che la morte sopraggiungesse con maggior lentezza e sofferenza, come tutti potete vedere.

Ebbene, questo è l’islam che noi stiamo combattendo, non l’islam in quanto tale, ma quello che vuole imporre la sua teocrazia attraverso il terrore in tutte le sue forme.

In Iran tutto viene deciso teocraticamente: dalle mutande che una persona deve indossare, al tipo di pane che può mangiare, a quale musica può ascoltare e persino a quale taglio dei capelli può ricorrere, se può o no possedere un cane e se può mangiare il gelato ai giardinetti, e come si deve coprire dalla testa ai piedi una donna o se può alzare lo sguardo su un uomo.

Tutte cose che in questo nostro “odiato Paese” avvengono nella più libera disinvoltura e che non fanno voltare il capo ne provocano scandalo, semmai se qualcuno si provasse a proibirle sarebbe uno scandalo e allora come mai i tanto liberali sinistri italiani quando si tratta di il libertà islamiche non hanno nulla da obiettare?  E’ questo il mondo che vogliono?  E’ questo il multiculturalismo di cui si riempiono la bocca e pretendono di applicare in Italia e in Europa?

Se è questo il multiculturalismo, perché non permettiamo il cannibalismo e perché processiamo “i culti di satana con tanto di sacrificio umano”?  in fondo cos’hanno di tanto diverso da quello che questo video dimostra al mondo?

Ahhhh sì una differenza sostanziale esiste e si vede benissimo: qui il sadismo collettivo è alle stelle.

Adriana Bolchini Gaigher

2 Risposte

  1. In merito all’assassinio di quelle tre persone non ci sono parole atte a descrivere la barbarie dell’atto in se stesso non trattandosi di criminali.
    Credo, avendone le potenzialità militari, che l’occidente debba attraverso un intervento militare serio, utilizzando anche armi nucleari tattiche, estirpare un governo vergognoso e criminale che assassina i dissidenti a vario titolo addirittura, cosa estremamente grave, in nome e per conto di Dio superando in quanto a fantasia criminale terroristica persino i nazisti i quali, almeno, ammazzavano per proprio conto senza chiamare in causa l’Onnipotente.
    La dimostrazione che si tratta sono di un manipolo di criminali assassini sta proprio nel fatto che questi ammazzando in nome di un Dio creduto onnipotente ne scaricano le responsabilità morali su di Lui omettendo di di dire che se questo veramente approvasse la violenza criminale quale strumento atto ad imporre la propria volontà, proprio in virtù della propria onnipotenza, non avrebbe certamente bisogno di mani umane quali esecutrici dei suoi disegni.
    Grazie per lo spazio.

  2. Caro Angelo grazie a lei di aver partecipato

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: