LA TENSIONE CRESCE FRA ITALIANI E IMMIGRATI ISLAMICI

La tensione cresce fra cittadini italiani e cittadini islamici.

Lo dimostra questo articolo pubblicato su Il Mattino di Padova, articolo sul quale il redattore non si permette di profferire verbo, anzi riporta la notizia come se fosse la cosa più naturale del mondo.
ronde islamiche a Bagnoli

Premessa: non ho mai partecipato a una ronda, non sono favorevole alle ronde, da chiunque siano organizzate, ma una cosa è altrettanto certa, gli italiani che sono scesi in campo con le ronde non lo hanno fatto per 4 gomme tagliate, ma lo hanno fatto in conseguenza a violenze contro la persona, furti, rapine, stupri, spaccio e tutta una vasta gamma di reati, come occupazione di spazi comuni a cui i cittadini italiani una volta potevano accedere e che invece la presenza massiccia e arrogante di certi immigrati impedisce l’accesso.

E’ questo vergognoso doppiopesismo messo in campo anche dalla stampa che sconcerta. A nessuno viene in mente che se gli islamici hanno messo in strada delle ronde per 4 gomme tagliate, provate ad immaginare se una delle loro donne, avesse subito quello che hanno subito molte delle nostre donne ad opera di maschi violentatori italiani, cosa potrebbero fare.

Si potrà obiettare che le loro donne non vanno “sciolte” in strada di giorno, e tantomeno la sera e questo è vero, bisogna riconoscerlo, è molto più saggio tenerle chiuse in casa, segregate, rigorosamente separate dalla comunità di quei mascalzoni di italiani e se non basta la chiave nella toppa, si può sempre legarle al letto, magari con una robusta catena e per sovrappiù dovuto ad una grande generosità maschile, qualche sana bastonata, così sporadicamente, utile ad educare impedirà loro di subire le malsane attenzioni di qualche giovane italiano arrapato che si permette di fare loro la corte.

Insomma se a fare le ronde sono i padani: peste e corna, se a farle sono gli islamici allora che la peste colga i padani, perché il nesso azione reazione è implicito e non si discute. 

Le ruote degli islamici sono state tagliate? Sono stati senza dubbio quelli della lega.
Al contrario le ruote degli italiani sono state tagliate, le macchine bruciate o rubate? Ma è chiaro è un complotto ordito dallo zio Sam che si è accordato con quei massacratori di gomme dei perfidi giudei.

Perciò che nessuno osi anche solo sospettare che un islamico possa arrecare un piccolo danno alla comunità con cui vive, altrimenti cari amici italiani le Banlieu parigine vi sembreranno una passeggiata.

E i politici stanno a guardare…….  Secondo voi, interverranno prima o dopo che sia scoppiata una rivolta civile dei cittadini che ne hanno le palle piene di tutte queste piccole e grandi prepotenze che vengono lasciate passare come se nulla fosse sul nostro territorio, soprattutto quando a farle sono gli islamici?

 Adriana Bolchini Gaigher

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: