UN CATTIVO COMPLEANNO PER I DIRITTI UMANI DISATTESI

Il 10 dicembre la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  compie 59 anni.
Non è un felice compleanno, anche se è stato felice il fatto di averla scritta e sottoscritta da parte di così tante nazioni, che poi purtroppo troppo spesso si sono dimenticate di osservarne i principi, eppure sarebbe bastato ricordarne uno soltanto, questo:  
ARTICOLO 30
Nulla nella presente Dichiarazione può essere interpretato nel senso di implicare un diritto di un qualsiasi Stato, gruppo o persona di esercitare un’attività o di compiere un atto mirante alla distruzione di alcuni dei diritti e delle libertà in essa enunciati.
Se si fosse osservato, provate solo a pensare in Europa quanti fraintendimenti e discriminazioni verso gli europei si sarebbero risparmiati.   LEGGI TUTTO

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: